Agerola. La chiusura dell’ufficio postale di San Lazzaro approda in Parlamento

poste-chiusoTiene banco ad Agerola la questione legata alla chiusura dell’ufficio postale ubicato nella frazione di San Lazzaro che rientra nel piano di riorganizzazione previsto dall’azienda, effettivo dal 13 aprile che scaturisce dal processo di privatizzazione ormai in corso. Il piano e prevede a livello Nazionale la chiusura di 455 uffici postali e la riduzione degli orari di apertura in 608 uffici. In Campania sembrano destinati alla chiusura, entro questa data, 21 uffici postali, e altri 39 interessati dalla riduzione delle giornate di apertura. La vicenda è stata oggetto di una interrogazione parlamentare a firma dei deputati Sgambato, Manfredi, Valente e Carloni su pressione del vice sindaco agerolese Andrea Buonocore e del segretario dei Giovani Democratici Marco Medaglia, entrambi residenti proprio a San Lazzaro e quindi più consapevoli dei disagi cui potranno andare incontro i cittadini di questa frazione. È evidente, infatti, che questo piano contrasta fortemente con la tradizione di vocazione sociale di Poste italiane, di diffusione dei servizi sul territorio, di aumento dei disagi per i cittadini specie nelle zone meno ricche. Inoltre, questa razionalizzazione rischia di tradursi in gravi disservizi soprattutto per i residenti anziani, che si troveranno a non poter usufruire di servizi essenziali quali il pagamento delle bollette o la riscossione della pensione, con la conseguenza di essere costretti a fare lunghe file nei giorni di apertura, ritardare le operazioni o affrontare frequenti e difficili spostamenti, su territori particolarmente disagiati. “Si tratta di un primo passo – ha detto Buonocore a margine di questa vicenda – per provare a scongiurare la chiusura dell’ufficio che comporterebbe una serie di disagi per la popolazione residente. Ringrazio l’Onorevole Manfredi per il grande impegno che sta profondendo in questa battaglia al nostro fianco. Ora aspettiamo la risposta del ministro, ma la nostra attenzione resta alta come la determinazione a raggiungere un risultato positivo”.

www.positanonews.it

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *