E bravo Ezio Greggio…un bel “Volpino”

Brutte notizie per il celebre conduttore di Striscia Ezio Greggio. Il Fatto Quotidiano ha pubblicato un articolo in un si parla di un elicottero.

Un elicottero da 3,5 milioni di euro acquistato nel 2005 con escamotages per evitare l’imposizione dell’Iva. Ezio Greggio e il racconto del Fatto Quotidiano in un articolo a firma di Thomas Mackinson:

La vicenda è un granello nella presunta, e allo stato non accertata, mega-evasione contestata da Agenzia delle Entrate, Gdf e Procura di Monza al popolare conduttore di Striscia la Notizia: oltre 20 milioni ricevuti da Mediaset ma, secondo gli inquirenti, finiti in Irlanda e soprattutto a Monaco, residenza dichiarata da Greggio ma contestata come fittizia, foriera di indiscutibili vantaggi fiscali. Lui smentisce parafrasando Totò (“E io pago, io pago!”) ma presto potrebbe pagare davvero: l’inchiesta è conclusa e ora si attendono notizie dai suoi legali su un’ipotesi di accordo col Fisco che consentirebbe al telecastigatore dei furbi di pagare fino a un terzo delle somme pretese e di alleggerire le eventuali conseguenze penali, ammettendo però davanti all’Italia intera d’aver fatto – è il caso di dire – il “volpino”.

Ma l’acquirente è lui o non è lui? “Certo che è lui”, direbbe Greggio. Il suo nome, va detto, nel contratto non compare ma la sigla d’immatricolazione I-EGGG offre un primo indizio. È poi Greggio Ezio a dare istruzioni sulle finiture, dal colore dei tappetini all’altezza del logo. A comprarlo, formalmente, è però “Swift Copter”, società di diritto britannico con sede a Londra che risulta cambiare più denominazioni (Goldbox, Aquarius Corporate…), possedere effettivamente un elicottero e veleggiare per la sopravivenza tra ingenti perdite. Greggio spunta, stavolta nero su bianco, in una scrittura privata tra Agusta e la promissaria acquirente nella quale si impegna a presenziare ad alcuni eventi a scopo promozionale “che diano risalto al ruolo dell’elicottero nel trasporto Vip”. Attività senza compenso, si precisa, perché “valorizzate nelle determinazione del prezzo dell’A109”. Che infatti non sarà quello di listino. E non è l’unico sconto.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *