Sconfitta casalinga per il Pimonte, il Qualiano espugna il San Michele

Cade rovinosamente il Pimonte in uno scontro decisivo per la salvezza. L’ Ardor Qualiano porta via i tre punti dal San Michele in una partita spettacolare, con molte occasioni da rete e tanti colpi di scena. Mister Durazzo schiera i suoi con un’ inedita difesa a tre e finalmente recupera Amodio Vincenzo, relegato in panchina ma pronto ad entrare in caso di necessità. Gli ospiti si dispongono in maniera ordinata e lasciano l’ iniziativa ai padroni di casa aspettando il momento giusto per colpire in contropiede. La prima palla gol arriva al quarto d’ora con Apuzzo Giuliano che calcia dai 25 metri trovando la pronta risposta di Russo. Passano cinque minuti ed è Somma Giovanni a rendersi pericoloso con un sinistro che termina a lato a portiere battuto. Nel miglior momento dei padroni di casa il Qualiano stende gli avversari con un uno – due micidiale. Tesone ruba palla e serve con un cross dalla destra l’accorrente Iannini, che di testa insacca. Non passano nemmeno 60 secondi che un rimpallo a centrocampo si trasforma in un assist ancora per Iannini che batte Vitiello in uscita. Dopo il doppio colpo però il Pimonte non si demoralizza e trova il gol che dimezza lo svantaggio alla mezz’ora di gioco con Di Palma, che sfrutta una respinta del portiere su un tiro di Di Lieto e da pochi passi insacca. Il Pimonte si butta in avanti e sfiora addirittura il gol del pareggio al 34’ prima con Avitabile e poi con Amodio Davide che non riescono a trovare il tap – in vincente in una mischia nell’area piccola. Le squadre vanno al riposo sul risultato di 2 a 1 per gli ospiti. Si ricomincia ed è subito Aprea a cercare il gol, ma il suo tiro termina alto. Al 51’ da calcio piazzato dai 30 metri Di Palma fa tremare la traversa con un siluro che avrebbe meritato miglior fortuna. La partita piano piano si innervosice e al 70’ Turco, già ammonito, stende Di Lieto con un calcio involontario in pieno volto. Secondo giallo e Qualiano in 10. L’ inferiorità numerica sembra però giovare agli ospiti che trovano addirittura il gol della tranquillità all’ 82’ su calcio di rigore conquistato da Castaldo con conseguente espulsione di Avitabile. Dal dischetto Vitiello intuisce il tiro di Iannini, ma lo stesso numero 9 è lesto ad insaccare sulla ribattuta. Il Pimonte trova il gol troppo tardi, sempre su calcio di rigore, che Amodio Vincenzo è bravo a conquistare e a segnare spiazzando il portiere avversario. Con questi tre punti il Qualiano aggancia proprio il Pimonte, infiammando cosi ancora di piu la lotta per la salvezza.

Catello Saggese

Pimonte – Ardor Qualiano  2-3

PIMONTE : Vitiello 7.5, Amodio D. 5.5 (Amodio V. 7), Iaccarino 6, Avitabile 6, Donnarumma 5 (Martino 6), Apuzzo Giu. 6, Di Lieto 6.5 (Chierchia 6), Somma V. 5, Somma G. 5.5, Apuzzo Gia. 6, Di Palma 7. All. Durazzo 6

 

ARDOR QUALIANO : Russo 6, Leone 7, Castaldo 7, Turco 5.5, Caiazza 5.5, Sagliocco 6, Tesone 5 (Lemma 5.5), Riccio 6, Iannini 7.5, Rossi 6.5 (Barretta sv), Aprea 7 (Iavarone sv). All. Fiorito 7

 

ARBITRO : Ciniglio di Nola 5.5

 

NOTE : Presenti 100 spettatori. Ammoniti Di Lieto, Caiazza, Castaldo, Vitiello, Di Palma. Espulsi Turco e Avitabile

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *